Chi siamo

striscia_chisiamo

Nato per iniziativa degli autori del volume Parma dentro la rivolta. Tradizione e radicalità nelle lotte sociali e politiche di una città dell’Emilia rossa 1968/1969 (Punto rosso, Milano 2000), dall’ottobre 2000 il Centro studi movimenti è impegnato nella raccolta e nel riordino di fondi documentari e bibliografici sulla storia degli anni Sessanta e Settanta, al fine di renderli consultabili a studenti, insegnanti, ricercatori.
Altro suo scopo è quello di promuovere l’analisi, la ricerca e la conoscenza dei movimenti sociali e politici del ‘900 attraverso l’organizzazione di incontri di studio, pubblicazioni e attività didattiche.

Organismo senza scopo di lucro, il Centro studi è iscritto nel registro provinciale delle Associazioni di promozione sociale, è convenzionato con il Comune di Parma per la conservazione del materiale documentario e la promozione di iniziative culturali e didattiche; con la Provincia di Parma per la gestione dell’Archivio dell’Ospedale psichiatrico provinciale di Colorno e con l’Università degli Studi di Parma per i tirocini formativi e di orientamento degli studenti.

Nel 2006, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Soprintendenza dei beni archivistici per l’Emilia Romagna ha segnalato il suo patrimonio come archivio di «notevole interesse storico».

Tra le attività di particolare rilievo, il Centro studi ha ideato 68 e dintorni, un programma di unità didattiche e laboratori di storia e filosofia svolti in collaborazione con le scuole medie inferiori e superiori.

 

Lo Statuto del Centro studi movimenti 

 

Youtube

Segui il nostro canale YouTube 

 

 

 

[slider_pro id=”28″]